Autore: Stefano Ciancio

16 marzo 1978. Rocelli: “Moro, un sacrificio sempre più vano”.

“Aldo Moro non è mai stato abbandonato. Casomai l’abbandono avvenne dopo la sua morte quando la politica è degenerata negli scandali e nell’incapacità di relazionarsi con i cittadini. E’ vero che dopo la tragica vicenda di 40 anni fa le Brigate Rosse ed il terrorismo cominciarono la loro parabola discendente e che ci fu il…

Scattolin, l’unica a dimettersi: «rimasta sola, il mio Pd abbandonato da Renzi».

«Solitudine». Quando Gigliola Scattolin, nello spiegare le ragioni delle sue dimissioni immediate dopo la disfatta del suo PD alle elezioni politiche del 4 marzo, incappa in questa parola, si blocca. Deglutisce in silenzio per qualche secondo, la sua voce scivola nel pentagramma della tensione controllata a fatica. La sua solitudine è quella di chi ha…

Venezia laboratorio politico: inciucione Pellicani-Brugnaro?

Prove tecniche di alleanza Fucsia-Pd? A Venezia, dopo settimane di aria fritta, la campagna elettorale per le politiche si chiude col botto. E, indipendentemente dall’esito delle urne di domenica, cosparge sul terreno un propellente che spinge ad immaginare la possibile strada futura, fino ad arrivare alle amministrative del 2020. Sì, perché le parole di pubblico sostegno…

Oltre Macerata. Marco Borghi (Iveser): “La politica non può arretrare. Vanno ricostruiti gli anticorpi al fascismo”.

“Viviamo un tempo in cui la Costituzione non è più sentita come elemento di convivenza civile, attorno al quale il cosiddetto arco costituzionale si riuniva compatto per rispondere alle azioni di chi faceva richiamo al fascismo. Oggi la Costituzione non rappresenta più una bussola politica per le forze politiche ma è stata ridotta, in modo…