Categoria: Veneto

Autonomia, una Sappada sui piè di Zaia.

Sappada non è più del Veneto. Ma la vicenda del piccolo Comune bellunese che dopo il via libera della Camera passerà al Friuli-Venezia Giulia, rappresenta la classica “Sappada sui piè” del mondo politico veneto. Sappade per tutti, tra contraddizioni, demagogie e manchevolezze che hanno condotto a questa separazione. Dimostrando che, se viene trattata in questo…

Boom eroina a Mestre, inutile la “tolleranza zero” di Brugnaro.

9 morti nel giro di quattro mesi. Con Mestre a fare da epicentro di una escalation fatta di traffici regolati da organizzazioni sempre più dotate di grandi capitali, di guerre tra narcotrafficanti con i “nigeriani” a predominare, di sostanze sempre più pure, potenti e letali come l’eroina gialla e di decessi o salvataggi in extremis…

Referendum, e se Zaia facesse flop? Ecco cosa accadrebbe.

«Una cosa è certa: se il risultato dell’affluenza non sarà soddisfacente, le carte dell’autonomia le chiudo in fondo a un cassetto». Luca Zaia lo ripete da settimane, come un mantra motivatore e scaramantico. E’ lui stesso a spostare in alto l’asticella della vittoria, ben oltre il quorum del 50%+1, fissato in 2.075.847 votanti. Lui vuole…

La “fiducia” secondo Zaia: centralismo alla veneta.

In segno di protesta, ieri mattina i consiglieri regionali del Pd si sono presentati in aula con una fascia di carta nera al braccio. Un segno di lutto, per denunciare la morte della democrazia. Al netto dei gesti plateali e del fatto che il provvedimento non è stato ancora definitivamente approvato (servirà infatti, non prima di 60 giorni, una…

Mose, ricordiamoci la caienna giustizialista di Renzi&C su Orsoni.

Dunque l’ex sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, imputato di finanziamento illecito al processo Mose, è stato assolto per un capo (finanziamento in bianco), mentre per l’altro (quello in nero) è intervenuta la prescrizione del reato. Se le sentenze non si discutono, l’esito giudiziario rimette però nuovamente e maggiormente in discussione le mosse politiche che i vertici del Pd, veneto e…

La spiaggia fascista. Radio Padova offre il megafono a Gianni Scarpa: vince l’onda popolar-autoritaria.

Giusto un mese fa era salito agli onori delle cronache e delle polemiche per la sua spiaggia fascista, la Playa Punta Canna di Sottomarina, allestita come una piccola oasi mussoliniana nella quale poter respirare l’ordine e la pulizia di regime oltre che ascoltare i comizi del gestore via altoparlante. Un repertorio innocuo, composto di prediche…