Categoria: Web

Democrazia, partecipazione e web. Nella sfida cupa PD-M5S, il raggio di sole di Diamanti.

“Nell’anno dell’anti-politica, mentre si acuisce il distacco dallo Stato e dai partiti, si assiste a un prepotente ritorno della politica. O meglio: della “partecipazione politica”. Attraverso nuovi “media”. Ma anche attraverso le forme più tradizionali. Internet e la piazza, insieme. A rinforzarsi a vicenda”. In chiusura della prima settimana dell’anno nuovo, una delle più oscurantiste nell’eterno…

Non solo fake. La memoria del web smaschera le bufale dei politici.

Sotto la crosta dell’affresco che rappresenta il web come contenitore esclusivo di notizie false, al limite ed oltre il delinquenziale, grattando grattando si può scoprire che questo mondo, quando viene applicato alla politica, nasconde anche una risorsa: la memoria. Oggi, giustamente, il direttore dell’agenzia di stampa Agi, Riccardo Luna, mette sotto la lente d’ingrandimento l’enorme…

Referendum. Il ‘video-choc’ del voto ignorante e le occasioni perdute.

Si chiama Tele Dehon, è l’emittente dei Sacerdoti del Sacro Cuore di Gesù e trasmette dal santuario del SS. Salvatore di Andria, in Puglia. Da qualche giorno gira in rete un servizio del Tg di Tele Dehon, dedicato al referendum costituzionale: una carrellata realizzata al mercato che raccoglie le opinioni e gli orientamenti dei cittadini…

Volkswagen. I cortocircuiti tra viaggi-merenda e informazione: la battaglia di Franco Abruzzo.

“Io sono quello che una decina di anni fa, quando il Gruppo Azimut, quotato in borsa, decise di fare una conferenza stampa a Dubai offrendo ai giornalisti 5 giorni in albergo a 6 stelle, fermai i colleghi sulla pista mentre stavano salendo a bordo dell’aereo. Sono quello che, come presidente dell’Ordine della Lombardia, ha radiato due…

BUFALE-WEB. MICHELE VIANELLO, ALFABETIZZATORE DIGITALE: “COMBATTERLE E’ UN DOVERE. VA DIFESA LA NOSTRA CONVIVENZA CIVILE”.

“Stiamo sprecando, in modo pericoloso, un luogo universale di dialogo. Internet, che nasce come luogo di civismo, si ritrova oggi, in massima parte attraverso Facebook, ad essere un mondo che incentiva la disgregazione sociale, la distruzione della solidarietà. Un luogo popolato da tribù dell’odio e dell’intolleranza che alimentano costantemente l’essere contro: un qualcosa di distruttivo…